Mi chiamo Laura Ferraresi e sono nata a Firenze, dove attualmente vivo. Mi sono laureata nel 1989 in Pedagogia presso l'università di Bologna con la tesi sperimentale Identità sociale, categorizzazione e pregiudizio:analisi sperimentale della consapevolezza etnica nei bambini in età prescolare, tesi che ha ottenuto il Premio di Studio intitolato al Professore G.F. Minguzzi, bandito dal centro di Studi e di Documentazione della Storia della Psichiatria e Emarginazione Sociale "G.F. Minguzzi" di Bologna.

Da più di dieci anni collaboro con il Professor Rupert Brown, docente di Psicologia sociale dell'Università del Sussex (GB) progettando e realizzando ricerche che hanno per tema la consapevolezza etnica e il pregiudizio in tutte le sue forme, che si manifesta nei bambini anche in età precoce. 

Frutto di queste ricerche è stata la mia prima pubblicazione che si rivolge a insegnanti, educatori, genitori e naturalmente ai bambini dal titolo Avventure e misteri a scuola: racconti contro il pregiudizio illustrati dai bambini - Cornelio Timpani Editore Firenze. Infatti,grazie ai miei racconti, è stato possibile testare il grande valore della narrazione per ridurre ogni atteggiamento negativo nei confronti della diversità. Molti dei miei articoli su qusto argomento si trovano sulla Pagina FB Pedagogia in  corso 

https://www.facebook.com/PedagogiaInCorso?fref=ts

Ma più di ogni altra cosa credo nel valore della consapevolezza e della presenza mentale che  considero  strumenti educativi per lo sviluppo dell'attenzione, della comprensione emotiva e cognitiva e dello sviluppo di abilità in campo relazionale.

Sono conduttrice radiofonica e tengo programmi dove affronto temi sociali ed educativi curando anche una trasmissione interamente dedicata ai bambini: Radio Giò sulle frequenze di Radio RVS.

Con la mia Emittente Radiofonica ho progettato e organizzato il Convegno Nazionale Disabilita il pregiudizio che ha avuto per tema Bambini e disabilità: la normalità di essere diversi che si è tenuto il 21 settembre 2014 a Firenze 

 "Non puoi trasmettere saggezza e visione profonda a un'altra persona. Quei semi sono già presenti in lei. Un buon insegnante li tocca e permette loro di risvegliarsi, di germogliare e di crescere" 
Thich Nhat Hanh