29. lug, 2015

Dammi il tuo tempo

I bambini e le bambine richiedono tempo e lo richiedono a noi adulti, un tempo che è diverso dal loro: il nostro così veloce, sempre carente e il loro così dilatato, quasi infinito; il nostro così pieno di impegni e il loro che riempiamo di impegni; il nostro che rincorriamo e il loro che viene vissuto. 
La diversa esperienza che facciamo del tempo ci allontana dalla serena condivisione dello spazio, del luogo che è anche luogo di narrazione di sè, dei propri stati emotivi. E' il luogo del SO-STARE, dell'ascolto, della compassione. E' il luogo dell'apprezzamento, della libera espressione di sè, dell'essere e dell'esserci.
Darsi tempo, dare tempo è il modo più amorevole per riconoscere l'altro e sentirsi riconosciuti sbocciando delicatamente insieme come le rose sul tavolo di una cucina.