24. mar, 2016

Amore = Calore

Non può esistere eguaglianza più vera: quando si ama inevitabilmente trasmettiamo il nostro calore, un calore fisico ed emotivo.

Anche gli adulti sono  alla ricerca di questo calore, forse non lo hanno ricevuto da bambini, e di conseguenza ancora ne sento la mancanza e con un certo sforzo riescono a trasmetterlo.

Con la mancanza si manifesta il bisogno, il bisogno di ricevere amore, di pretendere amore, qualcuno con cui parlare, che ci conosce, che ci apprezza. Qualcuno che tiene a noi in modo autentico.

Il calore, come espressione dell’amore che ci accoglie totalmente, non afferma solo ciò che noi siamo e cioè essere degni di amore, ma anche ciò che possiamo diventare, perché siamo stati riconosciuti e in questo riconoscimento affondano le radici della nostra identità: io sono in quanto amato e amante. Quali infinite possibilità, allora, si aprono davanti  agli occhi di colui che è totalmente amato, certo dell’amore ricevuto e ricco dell’amore che dona.

Il calore come espressione dell’amore è una qualità, che si vede negli occhi, si sente nella voce e si percepisce nella maniera in cui sentiamo di essere parte dello spazio interiore dell’altro.

Diventiamo ogni giorno più consapevoli degli sguardi, della voce, dei gesti che compiamo verso i nostri figli, sono i semi su cui fiorirà la loro identità.