25. mar, 2016

Io non ho paura

La paura, sia quella reale che quella emotiva, è alla base del pregiudizio, del senso di protezione, del crollo emotivo, della violenza, dei conflitti nelle relazioni, dell'autosabotaggio, dell'evitamento dell'intimità, dell'essere critici e perfezionisti. Non possiamo pensare di dare vita a un mondo di pace se in primo luogo non siamo in grado di affrontare con amorevolezza e comprensione le nostre paure che vengono inevitabilmente assorbite dai nostri figli. 

Ciò che non viene compreso e accolto non può essere lasciato andare, inevitabilmente ristagna nell'inconscio facendo capolino nei nostri gesti e atteggiamenti automatici. 

Riconnettiamoci, insieme ai nostri figli, al fluire della Vita senza farci governare dalle nostre parti disarmoniche:

1. facendo lunghe passeggiate nei boschi

2. gettando una foglia o un fiore in un torrente e osservarlo scorrere via

3. riconoscendo gli alberi e abbracciandoli

4. sdraiandoci su un prato  guardando il cielo e il passare delle nuvole

5. osservando il tramonto in silenzio e con gratitudine.